giovedì 2 ottobre 2008

fa e dice quello che vuole...

Berlusconi: «Nessun rischio di regime»
se lo dice lui penso che nessuno di noi si debba più preoccupare...

Il premier: «In Italia il capo del governo ha meno poteri rispetto ad altri colleghi europei»

ah ecco...intanto incominciamo a mettere i puntini sulle i, regime no ma più poteri si....

«Non andremo più in tv a subire insulti. Abbiamo la libertà di non essere più insultati nel corso di trasmissioni condotte in maniera faziosa»
perchè discutere con chi non è d'accordo, intanto le decisioni le prende lui,
in televisione ci va ma solo da "valletto" Vespa, quelli non d'accordo sono solo faziosi, maleducati e...soprattutto....comunisti

«I parlamentari sono un popolo di persone depresse - dice - a causa di tutto il tempo sprecato in aula per approvare le leggi«. Quindi, aggiunge, «bisogna fare di tutto» per velocizzare l'azione del Parlamento, a partire dalla modifica dei regolamenti delle Camere.
molto probabilmente il prossimo passo sarà proprio quello di abolirle, in tanto a che serve il confronto politico...

Il premier parla anche della scuola: «Avremo meno insegnanti ma pagati meglio, adeguandoci in questo a ciò che accade in altri paesi dell'Europa»
e possibilmente in scuole private....

2 commenti:

Moon81 ha detto...

hai dimenticato " l'opposizione va bene,a meno che parli di conflitto di interessi,legge uguale per tutti,p2,etc"
:-)

Alessandro Tauro ha detto...

E' curioso il suo modo di mettere su due piani totalmente indipendenti i concetti "potere" e "regime".
Come se l'uno non fosse determinato dall'altro. E riportano queste dichiarazioni come se fossero dichiarazioni sensate...