martedì 17 marzo 2009

Lotta all'evasione...



tornando a casa, alla radio, ho sentito una discussione su quanto sia importante o meno la lotta all'evasione in questo periodo di crisi...
ad un certo punto un impiegato dell'agenzia delle entrate ha sottolineato come questo governo si sia immediatamente preoccupato di togliere quelle poche misure introdotte dal governo Prodi...

anche se sono decisioni prese un pò di tempo fa, visto che me le ero perse, le riporto giusto per non dimenticarmele:

Tracciabilità

A seguito dell'approvazione dell'art. 32, e. 3, D.L. 112/2008, che ha abrogato le disposizioni contenute nell'art. 35, e. 12 e 12 bis, D.L. 223/2006 non è più obbligatorio, con decorrenza 25 giugno 2008:

istituire un conto corrente bancario o postale ove fare affluire le somme incassate nella gestione dell'attività professionale;

incassare i compensi professionali tramite strumenti di pagamento tracciabili (assegni non trasferibili, carte di credito, bancomat, ecc);prelevare dai predetti conti la liquidità necessaria per effettuare il pagamento delle spese da sostenere nell'esercizio dell'attività professionale.

Antiriciclaggio:

si torna al precedente limite di Euro 12.500 L'art. 32, e. 1, D.L. 112/2008 è tornato a modificare la normativa che prevede la circolazione senza vincoli di assegni e denaro contante in materia di antiriciclaggio.
La disposizione citata è intervenuta sul testo dell'art. 49 D.Lgs. 231/2007, ripristinando il precedente limite di Euro 12.500 in luogo di quello di Euro 5.000 che ha avuto una vita molto breve.
In pratica, la minore soglia è rimasta in vigore solo nel periodo compreso dal 30 aprile 2008 al 24 giugno 2008 . A partire dal giorno successivo, cioè dal 25 giugno del medesimo anno, è consentita I' emissione di assegni trasferibili e I' effettuazione di pagamenti di denaro contante fino alla soglia di Euro 12.499,99.

Penso che anche queste, insieme al lodo Alfano, le intercettazioni, il piano casa, rientrino in quelle norme che il governo ha introdotto a favore di tutta la popolazione e in particolare di quelli più bisognosi...

e comunque l'8 febbraio 2009 aveva detto:


Abbiamo deciso di fare tutto il possibile per contrastare questa forma di ingiustizia fra i cittadini, tra chi paga troppe tasse e chi non ne paga per niente

4 commenti:

massim ha detto...

Sul discorso della traccibilità si capisce quanto questo governo sia in malafede e, nel caso specifico, abbia la coda di paglia.
Si preoccupano sì, ma di poter continuare ad evadere!
200.000, SOLO 200.000 persone in tutta Italia secondo il fisco, guadagnano piùdi 120.000 euro l'anno. Ma ci prendono in giro?????? Andassero a fare un po' di controlli sui conti dei dentisti, imprenditori, commercialisti, avvocati, notai e simili...

Pietro ha detto...

Prodi verrà rimpianto, lui e qualche ministro tipo bersani. Purtroppo i pecoraro scanio, i mastella e la sinistra estrema hanno rovinato tuuto

Andrew ha detto...

concordo con pietro

ciao fabris

fabris ha detto...

avete assolutamente ragione