mercoledì 21 maggio 2008

Lo Stato torna a fare lo Stato

In occasione del primo consiglio dei ministri svoltosi in una Napoli ripulita dai cumuli di immondizia, almeno nei luoghi in cui si è svolto l'incontro, Berlusconi, illustrando le future mosse del governo ha dichiarato che verranno aperti 5 nuovi centri per lo smaltimento dei rifiuti in località che verranno mantenute segrete e che lo Stato tornerà a fare lo Stato e a garantire la legalità sbattendo in prigione tutti coloro che si opporranno all'apertura delle discariche...
queste frasi fanno seguito a frasi del tipo:
l'UE non si intrometta nell'affare Alitalia altrimenti la comprerà lo Stato...
la Spagna non si intrometta nella gestione della situazione degli immigrati...
e adesso i cittadini non si intromettano nell'apertura delle discariche...

Circa un anno fa, in una puntata di Report, si faceva notare come le centrali nucleari in Francia siano aperte al pubblico e come vengano organizzate ogni tanto delle visite guidate in modo che tutti si possano rendere conto di quelli che sono i rischi e le precauzioni che vengono prese per garantire la sicurezza dei cittadini...questo ha fatto si, insieme al confronto con che ha preceduto la realizzazione delle centrali stesse...si può essere daccordo o meno sul nucleare, ma almeno così se ne può discutere...

Non è imponendo una decisione che ottengo i risultati, ma facendo capire il come, il perchè quella decisione viene presa che riesco a scalfire la diffidenza della gente e quindi ad ottenere risultati duraturi...

Ovvio... per poter far questo è necessario che le cose siano fatte bene... e di questo purtroppo nessun italiano ne sarà mai sicuro...

1 commento:

francesca ha detto...

la trasparenza prima di tutto!
glasnost, per sconfiggere la corruzione.... forse anche da noi ci vorrebbe